Login



Ricordami
Seguici su FACEBOOK Seguici su TWITTER

Morti caldi

Statistiche

  • Utenti attivi: 5156
  • Personaggi giocati: 9829
  • Personaggi morti: 1607
  • Inizio gioco: 4/11/2007

sgarellato

sgarellato
  • Punteggio: 0
  • Data iscrizione: 10/11/2007

come da nick...


I personaggi scelti da sgarellato

  • Valerio Merola

    Valerio Merola

    • Anno di nascita: 1955
    • Giocato in data: 11/11/2007
    • Stato: Vivo
    • Su Wikipedia

    Valerio Merola (Roma, 15 giugno 1955) è un conduttore televisivo, giornalista, scrittore e opinionista italiano. Dopo aver esordito su GBR, una rete locale laziale, presentando un programma dal nome Falchi della notte, nel 1984 è passato alla RAI partecipando a Fantastico 5 con Pippo Baudo, Heather Parisi ed Eleonora Brigliadori, dove presentava i collegamenti esterni. L'anno successivo svolge lo stesso ruolo a Domenica In[1]. Nel corso della sua carriera ha partecipato alla conduzione di diverse trasmissioni musicali, tra cui il Concorso voci nuove Castrocaro, il Giro Festival e Un disco per l'estate, approdando per due edizioni al Festival di San Remo nel 1988, di cui ha curato per due edizioni i collegamenti esterni e le manifestazioni collaterali del dopo-festival.

  • Aaron Beck

    Aaron Beck

    Aaron Temkin Beck (Providence, 1921) è uno psichiatra e psicoterapeuta statunitense. È considerato il fondatore degli approcci classici in psicoterapia cognitiva. Dopo esperienze formative e professionali nell'ambito neuropsicologico, ed una breve esperienza psicoanalitica, alla fine degli anni '50, iniziò a sviluppare un approccio psicoterapeutico basato sull'assunto "there's more to the surface than meets the eye" ("ci sono più cose in superficie di ciò che incontra l'occhio") inverso a quello sviluppato dalla psicoanalisi. In sintesi, invece che focalizzarsi solo sugli aspetti inconsci, Beck ipotizzò come potenzialmente utile il coinvolgimento nell'analisi clinica anche degli aspetti consci e razionali dell'individuo, e sviluppa alcune tecniche specifiche per operarvi funzionalmente. Inizialmente sperimentato con buon successo in casistiche di depressione e tentati suicidi, il suo approccio si strutturò progressivamente tra gli anni '60 e '70, saldandosi in seguito con alcuni aspetti della REBT di Albert Ellis. Negli anni '90 l'approccio di Beck è stato esteso anche al trattamento delle psicosi, con risultati discreti. Ha pubblicato due delle scale cliniche più note ed usate al mondo, la Beck Depression Inventory (BDI, giunta nel 1996 alla seconda versione) e la Beck Scale for Suicide Ideation. È attualmente "full professor" di Psichiatria presso l'Università della Pennsylvania.

Rss

Classifica TOP 50