Login



Ricordami
Seguici su FACEBOOK Seguici su TWITTER

Morti caldi

Statistiche

  • Utenti attivi: 5235
  • Personaggi giocati: 9951
  • Personaggi morti: 1753
  • Inizio gioco: 4/11/2007

TheTiZ

TheTiZ
  • Punteggio: 42
  • Data iscrizione: 05/11/2007

che situazione


I personaggi scelti da TheTiZ

  • Gianrico Tedeschi

    Gianrico Tedeschi

    • Anno di nascita: 1920
    • Giocato in data: 05/11/2007
    • Stato: Vivo
    • Su Wikipedia

    Studente alla facoltà di Magistero della Cattolica di Milano, fu chiamato alle armi come tenente nella seconda guerra mondiale per la Campagna di Grecia; fatto prigioniero dopo l'armistizio, venne internato tra gli IMI (internati militari) nei campi di Beniaminovo, Sandbostel e Wietsendorf. A Sandbostel recitò per la prima volta nella parte di Enrico IV nell'omonima opera di Shakespeare. Nel 1947, mentre si diplomava all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica di Roma, ebbe anche il suo debutto teatrale sotto la guida di Giorgio Strehler. Negli anni successivi la sua carriera lo portò a recitare in numerosissime opere, tra cui Arlecchino servitore di due padroni, Il Cardinal Lambertini, La locandiera. È stato anche attore cinematografico, comparendo tra l'altro ne Il Federale nel ruolo di Arcangelo Bardacci, e televisivo. In televisione è ricordato anche come testimonial negli spot di una casa produttrice di caramelle e di una nota multinazionale del settore alimentare. È anche stato doppiatore: sua è la voce italiana di Walter Matthau in È ricca, la sposo e l'ammazzo.

  • Ernest Borgnine

    Ernest Borgnine

    • Anno di nascita: 1917
    • Giocato in data: 05/11/2007
    • Stato: Morto
    • Punti fruttati: 17
    • Su Wikipedia

    Nato da genitori italiani, madre modenese e padre piemontese originario di Ottiglio, Anna Boselli e Camillo Borgnino, dopo essere stato in Marina durante la Seconda guerra mondiale decide di tentare la strada dell'attore su suggerimento della madre, preoccupata per la sua esuberanza. Segue corsi alla Randall School of Drama di Hartford, poi si unisce a Robert Porterfield e al suo Barter Theatre a Abington, Virginia, dove pratica tutti i lavori possibili e necessari per un allestimento teatrale. Il suo momento arriva nel 1949 quando debutta a Broadway con Harvey. Nel 1951 si trasferisce a Los Angeles per cercare di sfondare nel cinema. Il suo primo ruolo importante è quello del sergente aggressivo in Da qui all'eternità di Fred Zinnemann. Nel 1955 vince inaspettamente il premio Oscar come miglior attore protagonista per Marty, vita di un timido, di Delbert Mann; quella sera i suoi concorrenti alla statuetta erano star del calibro di Frank Sinatra, Spencer Tracy, James Dean e James Cagney. Per questa interpretazione riceverà anche un BAFTA quale miglior attore internazionale. Da allora la carriera di Borgnine è stata segnata da un'infinità di film, tra cui alcuni capolavori assoluti. Memorabile, tra le altre, la sua interpretazione nel western Il mucchio selvaggio. Nel 2006 l'attore statunitense ha recitato in Italia in La cura del Gorilla, insieme a Claudio Bisio e Stefania Rocca, ed ha ricevuto ufficialmente domenica 12 novembre ad Ottiglio la cittadinanza onoraria.

  • Silvana Pampanini

    Silvana Pampanini

    • Anno di nascita: 1925
    • Giocato in data: 05/11/2007
    • Stato: Morto
    • Punti fruttati: 25
    • Su Wikipedia

    "Romana de Roma", battezzata sotto il cupolone, diplomata alle magistrali, frequentò anche il conservatorio di Santa Cecilia dove studiò canto e pianoforte, passione imposta (più che ereditata) dalla zia Rosetta Pampanini, celebre soprano che si ritirò dalle scene proprio quando Silvana cominciò a calcarle. Come cantante la giovane Pampanini si esibì in concerti di musica leggera, incise alcuni dischi a 78 giri e fu ricevuta in udienza privata da papa Pio XII. Approdò per caso al concorso di Miss Italia svoltosi a Stresa nel settembre del 1946 grazie a una foto inviata dalla sua maestra di canto. Il pubblico la impose rumorosamente ma la giuria ufficiale le preferì la bellezza più rassicurante di Rossana Martini. Seguì una vivace polemica, sulla stampa e alla radio, sulla reale vincitrice della manifestazione. Pochi mesi dopo Silvana iniziò a interpretare film, spesso di scarso rilievo, contrassegnati dalla sua vistosa avvenenza, sempre generosamente esibita. Subissata di proposte di lavoro, arrivò a girare 8 pellicole in un anno e raggiunse un'enorme popolarità, comparendo spesso sulle copertine dei settimanali. Il padre, capo tipografo per un quotidiano, all'inizio osteggiò la sua carriera ma poi lasciò il proprio lavoro per farle da agente: insieme accumularono una fortuna. Nei primi anni cinquanta la Pampanini era la nostra attrice più pagata e più richiesta, presto soppiantata da Gina Lollobrigida e da Sophia Loren.

Rss

Classifica TOP 50